Berlusconi al contrattacco, il Pd rischia di dividersi?

Dopo la chiamata dell’ex premier Silvio Berlusconi al quartier generale di Villa San Martino a tutti i suoi più fedeli collaboratori la linea del Pdl appare chiara: o arrivano risposte concrete sull'”agibilità politica” di Berlusconi entro fine mese o il Pdl passerà al contrattacco.

Le risposte che si attendono sono quelle che salverebbero Governo e Berlusconi, se non arrivassero la crisi diventerebbe inevitabile. Si dice che l’offensiva mediatica del Pdl sia già pronta con tanto di video messaggi e adunate di piazza, con l’obiettivo di dar vita immediatamente alla campagna elettorale.

Tuttavia c’è chi dice che in realtà le cose non siano così semplici. Infatti in caso di pronunciamento in Senato il Pd potrebbe correre il rischio di dividersi e nel segreto dell’urna qualcuno potrebbe salvare Governo e Berlusconi. Se così fosse per il Pd sarebbe un duro colpo che ne metterebbe a rischio la linea politica e la sopravvivenza.

Molti però sono convinti che non si arrivi alla votazione in Senato e che qualcosa accada prima. Il presidente Napolitano ha più volte ricordato che non si torna al voto con questa legge elettorale, ma allora in caso di crisi di governo cosa succederà?

Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: