Strategia del «Gattopardo» cambiare per non cambiare

La rubrica “Scriveva Taliani” fa  riferimento ad una frase celebre che troviamo nel Gattopardo.

Scorrendo una raccolta di massime del francese Alphonse Karr intitolata «Sale e pepe», ed edita dalla Formiggini Editore nel 1935 nella collana «Classici del Ridere», mi sono imbattuto nella seguente frase «Plus a change, plus c’est la me chose».
E’ scontato il paragone con la famosa italiana «Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi!», pronunciata da un personaggio ne «Il Gattopardo» di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.
Ma è proprio per questo che sarei curioso di chiederle se la seconda frase derivi dalla prima, visto che Alphonse Karr morì nel 1890.
O se entrambe, considerato soprattutto il significato «politico», possano avere avuto un comune ascendente d’ispirazione.

Mario Taliani,

 
Pubblicato Domenica 25 Ottobre 2009

http://www.corriere.it/romano/09-10-25/01.spm

 

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: